mercoledì 27 ottobre 2010

Seppie con cipolle, uvetta e pinoli



Seppie con cipolle, uvetta e pinoli

cipolle 1kg
olio di oliva 5 cucchiai
acqua 250ml
sale 2 cucchiaini
seppie 1kg
pomodori 2
uvetta 4 cucchiai
pinoli 2 cucchiai
aglio 2 spicchi
foglioline di alloro
pepe nero macinato fresco
1 cucchiaino
paprika dolce 1 cucchiaino
brandy 100ml

Tagliare le cipolle a fettine sottili, sistemarle in una padella antiaderente con l’olio di oliva, l’acqua e 1 cucchiaino di sale e farle cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti o sino a quando saranno morbide e cremose. Aggiungere le seppie a pezzetti, i pomodori a cubetti, l’uvetta, i pinoli, l’aglio, le foglioline di alloro, il sale, il pepe nero e la paprika dolce e cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti. Aggiungere il brandy e lasciare sfumare. Servire subito.

mercoledì 20 ottobre 2010

Paccheri con fiori di zucca, vongole e zafferano


Paccheri con fiori di zucca, vongole e zafferano

vongole 500g
olio di oliva 5 cucchiai
aglio 1 spicchio
sale 2 cucchiaini
cipolle 2
acqua 250ml
fiori di zucca 24
zafferano 1 bustina
paccheri 500g
pepe nero macinato fresco 1 cucchiaino

Versare le vongole in una casseruola con 3 cucchiai d’olio di oliva, lo spicchio d’aglio e 1 cucchiaino di sale, coprire e far cuocere per 3-4 minuti. Tenere 20 vongole con la conchiglia e sgusciare le altre. Filtrare il liquido di cottura e metterlo da parte. Tagliare le cipolle a fettine sottili, sistemarle in una padella antiaderente con 2 cucchiai d’olio di oliva, l’acqua e 1 cucchiaino di sale e farle cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti o sino a quando saranno morbide e cremose. Nel frattempo, lavare i fiori di zucca, privarli dei pistilli, spezzettarli grossolanamente, aggiungerli alle cipolle e cuocerli per circa 5 minuti. Unire le vongole, il liquido di cottura e lo zafferano e cuocere ancora per qualche minuto. Far cuocere i paccheri in abbondante acqua salata, scolarli al dente, versarli nella padella con i fiori di zucca e le vongole e far saltare il tutto a fuoco vivace per circa un minuto. Suddividere i paccheri nei piatti, completare con una punta di pepe nero macinato fresco e servire.

venerdì 15 ottobre 2010

Cheesecake ai mirtilli*



Cheesecake ai mirtilli*

per circa 24 mini cheesecake

biscotti secchi 250g
burro 100g
formaggio cremoso 200g
zucchero 50g
uovo 1
panna acida 30ml
estratto di vaniglia mezzo cucchiaino
succo di limone 2 cucchiaini
mirtilli 150g
zucchero a velo

Mettere nel mixer i biscotti e il burro fuso e frullare sino ad ottenere un composto omogeneo. Suddividere il composto negli stampini precedentemente imburrati. In una ciotola lavorare il formaggio cremoso con lo zucchero, l’uovo, la panna acida, l’estratto di vaniglia e il succo di limone sino ad ottenere un composto soffice e cremoso. Versare la crema sulla base di biscotto e cuocere in forno a 180° per circa 10 minuti. Lasciar riposare in frigorifero per almeno 3 ore. Decorare con i mirtilli, spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.

*Country Chic, Csaba dalla Zorza, Luxury Books.

mercoledì 13 ottobre 2010

Clafoutis di more e mirtilli


Clafoutis di more e mirtilli

more 250g
mirtilli 250g
uova 3
zucchero 100g
farina 50g
panna 100ml
estratto di vaniglia 1 cucchiaino e mezzo
sale mezzo cucchiaino
zucchero a velo

Sistemare in uno stampo 200g di more e 200g di mirtilli. In una ciotola lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere la farina, la panna e l’estratto di vaniglia e mescolare bene. Montare a neve ben ferma con un pizzico di sale gli albumi e incorporarli delicatamente al composto. Versare il composto nello stampo e cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti o sino a quando non si sarà formata una crosticina dorata. Sfornare il clafoutis e lasciar riposare. Decorare con le more e i mirtilli rimanenti, spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.

domenica 10 ottobre 2010

Tartelettes aux myrtilles



Tartelettes aux myrtilles

per circa 12 tartellette

per la pasta sfoglia
farina 250g
sale mezzo cucchiaino
burro 250g
acqua 150ml

per la crema al mascarpone
uova 5
zucchero 200g
mascarpone 500g

per decorare
mirtilli 750g
miele 100g
succo d’arancia 50ml
pistacchi 150g

Per preparare la pasta sfoglia setacciare la farina in una ciotola capiente e aggiungere il sale. Incorporare 115g circa di burro, una parte dell’acqua fredda ed iniziare ad amalgamare gli ingredienti, aggiungendo un po’ alla volta l’acqua rimanente, sino a che non prenda una consistenza omogenea ed elastica. Trasferire il tutto su un piano di lavoro leggermente infarinato e impastare velocemente, sino a formare una palla di pasta liscia. Schiacciarla leggermente, avvolgerla in uno strato di pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Prendere il burro rimanente e metterlo in un foglio di carta da forno piegato. Con il mattarello, stenderlo sino a formare un quadrato alto circa 1 cm. Togliere la pasta dalla pellicola e stenderla sino a formare un quadrato grande abbastanza da contenere il burro. Mettere il quadrato di burro in modo trasversale al centro della pasta, ruotato di 45° rispetto alla stessa. Chiudere il burro nella pasta senza sovrapporre i bordi, ma allineandoli bene. Infarinare il mattarello e la pasta. Abbassare il mattarello 3-4 volte sulla pasta per iniziare a stendere il tutto. Continuare a stendere la pasta lasciando inalterata la dimensione della base e allungando l’altezza in un rettangolo tre volte più lungo della base, sino a raggiungere lo spessore di 1 cm. Segnare la pasta in due punti equidistanti che la dividano in tre quadrati. Piegare la base verso il centro e l’altra parte sopra quest’ultima (il primo giro è completato). Ruotare la pasta di 90° in senso orario, riavvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigorifero per 15 minuti. Rimettere la pasta sul piano di lavoro nella stessa posizione e stendere la pasta in un’unica direzione verticale, sino a formare un rettangolo lungo tre volte l’ampiezza della base. Ripiegare la pasta in tre come in precedenza (il secondo giro è completato). Ruotare la pasta di 90° in senso orario, riavvolgerla nella pellicola e farla riposare per 15 minuti in frigorifero. Ripetere l’operazione per altre cinque volte. Infine avvolgere la pasta nella pellicola e lasciarla riposare per 30 minuti. Stendere la pasta, ricavare dei dischetti e rivestire degli stampini da crostatina. Far cuocere in forno a 200° per circa 15 minuti o sino a quando non saranno leggermente dorate. In una ciotola lavorare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il mascarpone e mescolare bene. Montare gli albumi a neve e amalgamarli al composto. Versare la crema al mascarpone nelle crostatine di pasta sfoglia e coprire con i mirtilli. Mettere in un pentolino il miele con il succo d’arancia e scaldare a fuoco medio fino a quando il miele non si sarà completamente sciolto. Spennellare le crostatine con il miele. Completare con i pistacchi tritati grossolanamente e servire.

venerdì 8 ottobre 2010

Gnocchi di castagne con zucca e porcini


Gnocchi di castagne con zucca e porcini

patate 750g
farina di castagne 100g
farina 100g
uovo 1
sale 2 cucchiaini
cipolla 1
olio di oliva 2 cucchiai
zucca 500g
porcini 400g
pepe nero mezzo cucchiaino
rametti di rosmarino

Far cuocere le patate in abbondante acqua salata, scolarle, pelarle, schiacciarle e metterle in una ciotola capiente. Unire le farine, l’uovo e 1 cucchiaino di sale ed amalgamare gli ingredienti sino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Dividere l’impasto in quattro parti, formare dei rotoli di circa 2 cm di diametro e ricavare dei tocchetti di circa 1 cm. Tagliare la cipolla a fettine sottili, versarla in una casseruola con l’olio di oliva e far cuocere per circa 2 minuti. Aggiungere la zucca tagliata a cubetti, i porcini a dadini, 1 cucchiaino di sale, una punta di pepe nero e un rametto di rosmarino e cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti. Far cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolarli, versarli nella casseruola con la zucca e i porcini e far saltare il tutto a fuoco vivace per circa un minuto. Suddividere gli gnocchi nei piatti, completare con qualche rametto di rosmarino e servire.

martedì 5 ottobre 2010

Vellutata di porcini al tartufo


Vellutata di porcini al tartufo

cipolle 2
olio di oliva 2 cucchiai
porcini 500g
tartufo 50g
brodo di pollo 1l
sale 1 cucchiaino
pepe nero macinato fresco 1 cucchiaino
panna 100ml

Tagliare le cipolle a fettine sottili, versarle in una casseruola con l’olio di oliva e farle cuocere per circa 2 minuti. Aggiungere i porcini tagliati a cubetti, 25g di tartufo a scaglie, il brodo di pollo, il sale e il pepe e cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti. Frullare fino a ottenere un composto omogeneo. Suddividere la vellutata nei piatti, completare con un po’ di panna, il tartufo a scaglie e servire.

venerdì 1 ottobre 2010

Crostini di polenta con crema di porcini


Crostini di polenta con crema di porcini

per circa 12 crostini

porcini 250g
olio di oliva 5 cucchiai
aglio 1 spicchio
sale 1 cucchiaino
pepe nero macinato fresco 1 cucchiaino
ricotta 100g
farina di mais 300g

Tagliare i porcini a dadini, sistemarli in una padella antiaderente con 2 cucchiai d’olio di oliva, lo spicchio d’aglio, il sale e il pepe e farli cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti. Mettere nel mixer i porcini e la ricotta e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare la farina di mais in un litro d’acqua bollente salata e cuocere a fuoco lento per circa 45 minuti, mescolando di tanto in tanto. Versare la polenta su un tagliere di legno, lasciarla raffreddare sino a che sarà rappresa e tagliarla a fette. Spennellare entrambi i lati dei crostini con olio di oliva e cuocerli su una griglia calda, girandoli una sola volta. Servire i crostini di polenta con la crema di porcini.