sabato 12 giugno 2010

Gaufres* con gelato al caramello salato


Gaufres* con gelato al caramello salato

per circa 25 gaufres

lievito di birra 70g
latte 230ml
farina 750g
uova 3 + tuorli 2
estratto di vaniglia 1 cucchiaio
sale 1 cucchiaino
burro 400g
zucchero perlato 500g

per il gelato al caramello salato
zucchero 200g
burro salato 35g
latte 500ml
panna 150ml
tuorli 3

Sbriciolare il lievito in una ciotola e diluirlo con il latte appena tiepido. Versare nell’impastatrice la farina. Unire le uova, i tuorli, l’estratto di vaniglia e il sale ed iniziare ad amalgamare gli ingredienti, aggiungendo un po’ alla volta il latte con il lievito. Lavorare per 5 minuti e lasciar riposare per circa 30 minuti. Aggiungere il burro morbido e amalgamare il tutto sino ad ottenere un impasto dalla consistenza omogenea ed elastica. Infine unire lo zucchero perlato e lavorare ancora per pochi minuti. Dividere l’impasto in porzioni da 100g e lasciar riposare per 15 minuti. Scaldare l’apposita piastra e far cuocere le gaufres per un paio di minuti o sino a quando saranno leggermente dorate. Ripetere l’operazione sino a terminare l’impasto. Servire le gaufres calde con il gelato al caramello salato.

Per preparare il gelato al caramello salato mettere in un pentolino 150g di zucchero e scaldarlo a fuoco medio sino a quando non si sarà completamente sciolto diventando di un bel colore ambrato. Toglierlo dal fuoco e incorporare il burro. Aggiungere 50ml di panna e proseguire la cottura a fuoco vivace per pochi minuti o finché il caramello si sarà addensato. Nel frattempo, versare il latte e la panna rimanente in un pentolino e portare al punto di ebollizione. In una ciotola lavorare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il latte al caramello. Aggiungere i tuorli e mescolare bene. Rimettere sul fuoco e far cuocere sino a quando il composto sarà denso e cremoso. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Versare il composto nella gelatiera e lavorarlo per circa 30 minuti.

*Il libro del cavolo, Sigrid Verbert, Cibele.

6 commenti:

  1. Che bontà... spero di preparle anch' io al più presto!

    RispondiElimina
  2. Hai messo insieme due elementi irresistibili che sanno d'infanzia e che si continuano a mangiare da adulti ;-)

    RispondiElimina
  3. quanto ne vorrei un coppone gigante qui con me!!!

    RispondiElimina
  4. @Edda
    hai proprio ragione!!! due golosissime ricette d'infanzia che divoriamo sempre molto volentieri!!! ^ - ^

    un abbraccio a tutte!!!

    RispondiElimina
  5. Finalmente ho trovato il tempo per venire a consoscerti, ciao a presto Debora.

    RispondiElimina
  6. @Chez Denci
    mi fa molto piacere che sei riuscita a passare!!! a prestissimo... ^ - ^

    RispondiElimina